Biblioteca "Ettore Borghi" – ISTORECO

Home » Posts tagged 'Novecento'

Tag Archives: Novecento

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 998 follower

I nostri libri del martedì #6

Primo Levi è uno scrittore che non necessita di presentazioni, ma forse non tutti conoscono il lato fantastico-grottesco della sua opera letteraria: vi presentiamo oggi una delle sue raccolte di racconti meno conosciute ma più ricche di sorprese.

FAI CLIC SULLA COPERTINA PER CERCARLO IN BIBLIOTECA!

Un canguro che partecipa a una cena della ricca borghesia, un extraterrestre che intervista un passante, due abitanti di un mondo bidimensionale, distruttori apparsi dal nulla che disfano un treno in una notte, un impiegato che per lavoro assegna cause di morte, una ragazza a cui spuntano le ali. Sono solo alcuni dei protagonisti di questo libro di racconti di Primo Levi, che raccoglie storie autobiografiche ambientate nel Lager,  racconti fantastici che mostrano invece un lato inconsueto della vena narrativa dello scrittore, racconti di atmosfera onirica e kafkiana, e anche racconti di animali costruiti come apologhi morali.

Lo consigliamo perché…

È un libro che non ci si aspetta di leggere dalla penna di Primo Levi: una scrittura piena di immagini e situazioni affascinanti ma a volte inquietanti, in un doppio passo che attraversa sia i più oscuri latidell’animo umano, sia i meccanismi combinatori della natura osservati con distaccata ma divertita ironia.

nataleg

Per saperne di più, passa in Biblioteca!

Conosci già questo libro e vuoi dirci cosa ne pensi? Lascia un tuo commento!

Proiezione del docu-film “Nessuno mi troverà” di Egidio Eronico e incontro con il regista

Giovedì 15 dicembre, ore 17.30, vi aspettiamo in biblioteca per la presentazione del nuovo numero di RS-Ricerche Storiche con la proiezione del docu-film “Nessuno mi troverà”, di Egidio Eronico, prodotto da Istituto Luce Cinecittà.

La pellicola torna a parlare della vicenda dello scienziato Ettore Majorana, scomparso misteriosamente senza lasciare tracce nel 1938. L’ingresso è gratuito.

A seguire, il regista Egidio Eronico converserà con Salvo Trapani, collaboratore di RS e curatore dell’intervista “Il canone Majorana” pubblicata sul n. 122 della rivista di Istoreco.

Ecco il trailer della pellicola!

Dopo la presentazione sarà possibile acquistare il nuovo numero di RS in allegato con il cofanetto del film in dvd.

Vi aspettiamo!

 

I nostri libri del venerdì #4

Quest’oggi proponiamo un libro che non è solo un romanzo, non è solo un saggio storico, non è solo una memoria personale: Romanzo balcanico di Abdulah Sidran.

Risultati immagini per Sidran romanzo balcanico

FAI CLICK SULLA COPERTINA PER TROVARE IL LIBRO IN BIBLIOTECA!

In questo libro si mescolano forme artistiche e letterarie differenti, che raccontano pezzi di storia personale, nazionale e internazionale. Una mescolanza che è sorprendentemente efficace nel raccontare la vita di un uomo e quella dei suoi luoghi d’origine. Si tratta di Abdulah Sidran (nato a Sarajevo nel 1944), scrittore e sceneggiatore bosniaco, autore di testi internazionalmente premiati e apprezzati tra cui quello per il film Ti ricordi di Dolly Bell? (1981) e Papà in viaggio d’affari (1985) entrambi diretti da Emir Kusturica. Questo libro è infatti un compendio di suoi lavori in ambito cinematografico e teatrale, così come testi di prosa e poesia, in cui diversi autori oltre a Sidran stesso raccontano la storia del paese che divenne Jugoslavia, successivamente frantumato dai nazionalismi e da macchinazioni politiche, che portarono all’ultimo sconvolgente conflitto europeo del ventesimo secolo. Si racconta della vita della famiglia Sidran, profondamente concatenata agli sviluppi storici del luogo, attraverso dialoghi tra Sidran e Del Giudice. Autori quali Di Paola e Pirjevec approfondiscono avvenimenti socio-politici durante il Novecento balcanico, Tataragic, Kis trattano più strettamente di cinema e teatro jugoslavo e del ruolo di Sidran al loro interno. Infine, in questo poliedrico volume, si trovano anche interventi di Ugresic, Jergovic e Richter su identità Jugoslava, la sua difficile esistenza, le contraddizioni e la complessa ricostruzione dopo l’ultimo conflitto. Ricostruzione di vita e normalità difficili da perseguire in un paese profondamente ferito e spaccato come la Bosnia Erzegovina.

Lo suggeriamo perché…

È un racconto a più voci, e a più stili, in cui la vita dell’essere umano è guardata da vicino, così come nel suo contesto socio-politico. La vita di Sidran e la sua famiglia raccontata sia da lui stesso che da coloro che li hanno conosciuti, dà al lettore la possibilità di individuare i profondi legami tra i vissuti di un uomo e le sue riflessioni, le sue azioni, che emergono dai suoi scritti e dalle sue opere letterarie. Alla storia delle terre balcaniche, in particolare quella dell’odierna Bosnia Erzegovina, viene quindi data una visione più personale, che permette di avvicinarsi all’esperienza dell’individuo all’interno di questi avvenimenti controversi e dolorosi. Ritrovare il vissuto umano in una storia di grandi sofferenze, spesso a seguito di azioni disumane. Romanzo balcanico è un racconto di vita umana nelle tante sue forme, un racconto di perseverante resistenza.

Risultati immagini per balcani

Per saperne di più, passa in Biblioteca!

Conosci già questo libro e vuoi dirci cosa ne pensi? Lascia un tuo commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: